caudotomia, enci si attiene a indicazioni del ministro Stampa
Giovedì 09 Giugno 2011 08:16

La caudotomia a scopo non terapeutico è vietata? Lo è secondo la vigente Ordinanza del Sottosegretario Francesca Martini, in vigore dal 13 maggio scorso, che cita in premessa la Legge 201/2010 che ha ratificato la Convenzione Europea per la Protezione degli animali da compagnia. Per il Ministro della Salute, invece, la Convenzione va interpretata nel senso di ammettere fra le eccezioni al divieto di caudotomia anche cani impegnati in attività venatoria "nell'interesse dell'animale".

 

L'ENCI, che nei giorni scorsi aveva sottolineato che la non coincidenza dei due atti ministeriali, ha diffuso oggi sul proprio sito una comunicazione del Presidente Francesco Balducci: "Si informa che, per quanto concerne l'amputazione dell'appendice caudale, vengono confermate le indicazioni tecniche emanate dal Ministro della Salute, prof. Ferruccio Fazio, in data 21.03.2011 relative alla corretta applicazione della legge 201/2010 di ratifica della Convenzione europea per la protezione degli animali da compagnia che entrerà in vigore il primo novembre 2011".

Con riferimento all'Ordinanza, invece, la nota del'ENCI, ricorda" il rispetto delle disposizioni emanate dal Ministero della Salute, con nota di chiarimento del 19.05.11, relative alle Esposizioni". Fonte: ANMVI

Ultimo aggiornamento Giovedì 09 Giugno 2011 08:31